Accessibility in the Blackboard Mobile Communications App

Blackboard is fully committed to ensuring all products and services we deliver are both usable and accessible to all users regardless of age, ability, or situation.

The Blackboard Mobile Communications App is natively designed, so it works with the accessibility features built into iOS and Android devices. These features help make mobile content available for people with physical, visual, and/or hearing impairments.


Apple iOS Accessibility Features

VoiceOver: A screen reader that allows users to navigate their phone with gestures and touch the screen to hear what they’re selecting.

Zoom: A magnifying tool used to enlarge any item on the screen from 100–1,500 percent.

Color filters: Display accommodations that allow the fine-tuning of colors, hues, and tints to support vision impairments and color blindness.

Switch Control: A navigation tool that enables actions through Bluetooth switch hardware for users with physical disabilities and limited motor skills.

AssistiveTouch: An on-screen menu for navigation and functionality instead of more complex actions such as pushing the Home button or tapping two places on the screen simultaneously.

More on Apple's accessibility features


Android Accessibility Features

TalkBack: A screen reader that uses both touch and spoken feedback to help with navigation, alerts, and notifications.

Visual settings: This group of settings allows for adjustments to be made to display and font sizes, colors and contrast, and magnification.

Switch Access: A switch used to control actions in place of using the touchscreen. Switch Access uses external switch devices, keyboards, and alternative buttons built into the device.

More on Android's accessibility features

Creare messaggi accessibili

Sapevi che un miliardo di persone nel mondo è affetto da disabilità fisica o mentale? O che il 12,9% di tutti gli studenti del Nord America è affetto da disabilità? È pertanto importante assicurarsi che tutte le tue comunicazioni siano comprese da ogni studente e membro della community.

Ulteriori informazioni sull’accessibilità nell’istruzione


Best practice sull’accessibilità per tutte le comunicazioni

Indipendentemente dal contesto, e-mail o Facebook, rendere i tuoi messaggi accessibili è facile se adotti le seguenti best practice.

  • Scrivi in modo semplice. Usa frasi brevi. Se possibile, usa parole o combinazioni di parole con 1-2 sillabe. Usa contrazioni. Utilizza strumenti come Hemmingway Editor per misurare la leggibilità del tuo testo.
  • Non utilizzare soltanto lo stile o il colore dei caratteri per evidenziare l’importanza del testo! Se hai bisogno di un forte impatto visivo, assicurati di utilizzare un’alternativa accessibile. Usa un punto esclamativo alla fine della frase se è importante. Gli screen reader sono in grado di dare l’intonazione giusta per il punto esclamativo e di domanda. Questo significa che lo strumento non legge “punto interrogativo”, ma assume il tono interrogativo (ascendente) mentre legge la domanda.
  • Includi testo alternativo nelle immagini. Non è necessario dire “immagine di” poiché gli strumenti di tecnologia di assistenza sanno già che si tratta di un’immagine. Utilizza espressioni chiare, concise e descrittive. Non usare lo stesso testo alternativo per ogni immagine, come “Immagine che illustra il testo associato”. È inutile e genera confusione.
  • Se non puoi inserire il testo alternativo, aggiungi didascalie alle immagini. Se non puoi aggiungere testo alternativo alle immagini, assicurati che il testo comunichi tutte le informazioni, senza utilizzare l’immagine.
  • Crea link descrittivi. Ogni link deve descrivere ciò che l’utente può attendersi quando lo seleziona. Evita l’uso di frasi generiche come “fai clic qui” o “vedi altro”. Gli indirizzi web o gli URL non sono considerati informativi e non devono essere utilizzati. Piuttosto rendi il testo descrittivo.
  • Fai in modo che i tuoi allegati siano accessibili. Segui le stesse best practice per fare in modo che i tuoi allegati siano accessibili. Per ulteriori informazioni, consulta Accessibilità in Blackboard.
  • Includi sottotitoli attivabili o trascrizioni nei tuoi video. Fornisci un link per le trascrizioni, se il video non contiene sottotitoli attivabili.
  • Ascolta il tuo messaggio per assicurarti che sia chiaro. Usa gli strumenti che leggono ad alta voce il testo scritto disponibili su numerosi dispositivi per ascoltare il tuo messaggio prima di inviarlo.

Accessibilità sui social media

I social media non sono sempre accessibili. Sono difficili da esplorare per gli utenti di screen reader e i contenuti non sempre usano intestazioni, testo alternativo per le immagini o sottotitoli attivabili per i video. Ciò non significa che non puoi usare i social media. È qui che trovi i tuoi utenti. Assicurati quindi che i contenuti siano accessibili a tutti.

Attieniti alle best practice sull’accessibilità per tutti i tuoi contenuti e ai seguenti suggerimenti quando usi Facebook o Twitter.

Facebook

  • Fornisci testo alternativo per tutte le foto e immagini che pubblichi.
  • Fornisci un link alle trascrizioni quando pubblichi video.

Twitter

  • Comunica agli utenti il contenuto del tuo tweet. Se contiene foto, video o audio, usa i seguenti prefissi all’inizio del tweet.
    • Foto: [PIC]
    • Video: [VIDEO]
    • Audio: [AUDIO]
  • Inserisci hashtag e citazioni alla fine del tweet.
  • Usa la notazione a cammello (Camel Case) negli hashtag. Scrivi in maiuscolo la prima lettera di ogni parola dell’hashtag. Ad esempio, #AccessibilitàBlackboard
  • Evita gergo che potrebbe essere distorto da uno screen reader.