Generale

Quali lingue sono supportate in Blackboard Ally?

Blackboard Ally è disponibile in diverse lingue. 

Blackboard Ally è disponibile nelle seguenti lingue.

  • Arabo
  • Catalano
  • Danese
  • Olandese
  • Inglese (USA)
  • Inglese (Regno Unito)
  • Finlandese
  • Francese
  • Francese (Canada)
  • Tedesco
  • Ebraico (al momento disponibile solo per l’interfaccia Ally)
  • Italiano
  • Norvegese (Bokmål)
  • Norvegese (Nynorsk)
  • Polacco
  • Portoghese
  • Portoghese (Brasile)
  • Spagnolo
  • Svedese
  • Turco
  • Gallese

Sono presenti server per le implementazioni localizzate?

Le implementazioni di Ally al di fuori dell’America del Nord utilizzano ora anche server situati al di fuori degli Stati Uniti per i servizi di terze parti utilizzati per Ally. Ciò significa che le implementazioni locali non si basano su server situati negli Stati Uniti per le funzionalità di Ally.

Dove posso trovare l’accordo sul livello di servizio di Blackboard Ally?

Nel documento Blackboard Ally Service Level Commitment (disponibile solo in inglese)

Esiste un programma di rilascio fisso per Blackboard Ally?

Ally utilizza un approccio Software as a Service (SaaS), che prevede il rilascio frequente di nuove versioni. Al momento non è previsto un programma fisso, tuttavia viene rilasciata in media una nuova versione ogni una settimana oppure ogni due settimane. Generalmente, queste versioni non coincidono con gli altri prodotti Blackboard.

L’unica eccezione al rilascio continuo delle versioni si verifica in occasione di un cambiamento significativo per gli utenti. In questi casi, avvisiamo gli utenti un mese prima che la nuova versione sia definitiva.

Con questa cadenza di rilascio continua, non è possibile accedere alla versione iniziale di un rilascio in un ambiente di test/preparazione.


Checklist di accessibilità

Quali contenuti analizza Ally?

Al momento, Ally analizza i seguenti formati di file:

  • Pagine web/contenuti HTML
  • Immagini
  • File PDF
  • File Microsoft® Word
  • File Microsoft® Powerpoint®
  • File OpenOffice/LibreOffice
  • File HTML caricati
  • Video di YouTube™ incorporati

    Politica sulla privacy di GoogleTM

Che tipo di problemi di accessibilità cerca Ally?

La checklist di accessibilità di Ally si basa sulle linee guida per l’accessibilità dei contenuti web (WCAG 2.1 AA). Si tratta di uno standard di accessibilità internazionale a cui si allineano la maggior parte delle normative e dei requisiti legali di tutto il mondo.

Inoltre, Ally esegue una serie di controlli aggiuntivi che mirano a ottenere una maggiore fruibilità e qualità dei contenuti web.

Cosa fa Ally con i contenuti che non riesce ad analizzare?

Ally inserisce i contenuti di cui non riesce a verificare i problemi di accessibilità, come gli archivi ZIP e i file XML, nella categoria “Altro” del report di accessibilità. Questi contenuti non ricevono un punteggio di accessibilità e non influiscono sul punteggio di accessibilità dell’istituto. 

Ulteriori informazioni sul report dell’istituto per gli amministratori

Che cos’è la verifica del contrasto?

La verifica del contrasto controlla che vi sia un sufficiente contrasto tra il colore del testo e quello dello sfondo. La lettura di un testo con uno scarso contrasto può essere difficoltosa per chiunque, ma soprattutto per gli studenti con difficoltà visive, ad esempio il daltonismo.

Ally utilizza i requisiti di contrasto stabiliti dalle linee guida WCAG 2.1 AA

Usa lo strumento Colour Contrast Analyser sviluppato da The Paciello Group in qualsiasi momento per analizzare i tuoi contenuti.

Dove posso trovare la checklist di accessibilità di Ally?

Ulteriori informazioni sulla checklist di accessibilità

Domande frequenti su Ally per gli editor dei contenuti

Domande frequenti dei visitatori su Ally per siti web

Quali formati alternativi genera Ally?

Ally fornisce formati alternativi per i seguenti tipi di contenuti:

  • File PDF
  • File Microsoft® Word
  • File Microsoft® Powerpoint® 
  • File OpenOffice/LibreOffice
  • File HTML caricati
  • Contenuti creati nell’editor delle pagine web (WYSIWIG)

È possibile generare i seguenti formati alternativi:

  • Versione OCR (per i documenti scansionati)
  • PDF con tag (al momento disponibile per i file Word, Powerpoint e OpenOffice/LibreOffice)
  • HTML ottimizzato per dispositivi mobili
  • Audio
  • ePub
  • Braille elettronico
  • BeeLine Reader
  • Versione tradotta
    • Il formato versione tradotta è disabilitato per impostazione predefinita. Gli amministratori possono inviare una richiesta di supporto per abilitarla.

Ulteriori informazioni sui formati alternativi

I formati alternativi sono generati quando viene effettuata una richiesta di download?

Quando viene richiesto per la prima volta un formato alternativo, Ally lo genera su richiesta. In molti casi, il processo richiede 1 o 2 minuti.

Non appena viene generato, è possibile scaricare il formato alternativo. Successivamente, Ally salva il risultato nella cache, in modo da soddisfare ulteriori richieste dello stesso formato alternativo, che potrà essere scaricato immediatamente dalla cache.

Domande sul braille

Domande frequenti sul braille di Ally

Quale codice braille usa Ally per il formato braille elettronico?

Ally usa l’estensione .brf (Braille Ready File) per il formato braille elettronico. Il codice braille utilizzato dipende dalla lingua in cui è scritto il documento. Per i documenti in inglese, Ally usa il Braille unificato anglosassone di grado 2 (contratto).

Ulteriori informazioni sul Braille unificato anglosassone sono disponibili sul sito dell’associazione UKAAF

È possibile stampare il formato braille elettronico di Ally utilizzando una stampante braille?

Puoi utilizzare il formato .brf (Braille Ready File) sia per i display con braille elettronico, sia per le stampanti braille (goffratrici).

Dovrai comunque verificare se una determinata stampante/goffratrice braille supporta il formato .brf.

Ulteriori informazioni sul formato BRF sono disponibili sul sito web Accessible Instructional Materials

 

Perché viene mostrato il messaggio “I formati alternativi per questo file sono stati disabilitati”?

Gli amministratori possono disattivare i formati alternativi per le singole pagine web e i singoli file. 

Di che cosa hanno bisogno gli editor dei contenuti per generare i formati accessibili per un contenuto?

Di nulla. Ally seleziona automaticamente qualsiasi risorsa nuova o esistente, la analizza in relazione alla checklist di accessibilità e rende disponibili i formati alternativi ai visitatori e agli editor.

Sono previsti limiti di dimensioni?

Non sono previsti limiti di dimensioni per l’analisi dei problemi di accessibilità dei contenuti. È possibile, tuttavia, che lo strumento non sia in grado di analizzare file particolarmente grandi o complessi.

È previsto un limite di dimensioni di 50 MB per i file corretti che vengono caricati direttamente dal riquadro del feedback dell’editor dei contenuti di Ally.

Non sono previsti limiti sulla generazione dei formati alternativi, compreso il formato alternativo HTML. È possibile, tuttavia, che lo strumento non sia in grado di generare formati alternativi per i file particolarmente grandi o complessi. Ci sono alcune eccezioni:

  • È previsto un limite di 30 MB/100 pagine per la generazione del formato alternativo con OCR per i documenti sottoposti a scansione. Il formato alternativo con OCR è prerequisito per la generazione di altri formati alternativi scansionati. 
  • È previsto un limite di 100.000 caratteri per il formato alternativo audio. Il limite di caratteri corrisponde generalmente ad almeno 30 pagine o diverse ore di audio.

In che modo Ally gestisce i contenuti protetti da password?

Ally individua i contenuti protetti da password, assegna loro un punteggio di accessibilità dello 0% e fornisce una guida per rimuovere la password tramite il feedback dell’editor dei contenuti. Ally non genera formati alternativi per i contenuti protetti da password poiché non siamo in grado di accedere al contenuto effettivo.

Posso disabilitare i formati alternativi?

Sì, gli amministratori possono disabilitare i formati alternativi.

Riquadro del feedback dell’editor dei contenuti

Domande frequenti relative al feedback dei docenti

Come posso visualizzare tutti i problemi?

Seleziona Tutti i problemi per visualizzare ogni problema presente nel file. In questa schermata viene mostrato di quanto è possibile migliorare il punteggio se si risolve ogni problema. Trova il problema che vuoi iniziare a risolvere e seleziona Correggi.

Quali principi determinano il colore dell’indicatore di accessibilità?

A ogni documento viene assegnato un punteggio di accessibilità, corrispondente a un punteggio percentuale che riflette il livello di accessibilità dei contenuti, il numero di persone interessate, l’impatto sulle persone e così via. Per calcolare il punteggio di accessibilità di un documento, prendiamo una media ponderata dei controlli/delle regole di accessibilità, poiché alcune regole sono più importanti/hanno un impatto maggiore di altre.

Nell’interfaccia utente, usiamo tre principi per determinare il colore dell’indicatore.

Icone dei punteggi di accessibilità di Ally

I punteggi vanno da Basso a Perfetto. Più alto è il punteggio, meno errori sono presenti.

  • Basso (0-33%): serve aiuto! Sono presenti problemi di accessibilità di livello Critico.
  • Medio (34-66%): un po’ meglio. Il file è piuttosto accessibile e ha bisogno di qualche miglioramento.
  • Alto (67-99%): ci siamo quasi. Il file è accessibile, ma si può ancora migliorare.
  • Perfetto (100%): perfetto! Ally non ha riscontrato errori di accessibilità, ma si potrebbero apportare ulteriori miglioramenti.

L’accessibilità è un elemento sempre aperto a possibili modifiche e miglioramenti, perciò non è facile stabilire un punto preciso in cui il contenuto diventa “accessibile”. Tuttavia, quando un contenuto rientra nell’area verde, significa che è ragionevolmente adeguato.

Per quali tipi di contenuti sono disponibili le anteprime nel browser?

Le anteprime nel browser sono disponibili per i seguenti file:

  • Immagini
  • Documenti PDF
  • Documenti Word
  • Presentazioni PowerPoint
  • File OpenOffice/LibreOffice (Writer e Impress)

Queste anteprime servono per individuare dove si trovano i problemi di accessibilità all’interno del documento. Attualmente, vengono evidenziati i seguenti problemi:

  • Immagini senza una descrizione alternativa appropriata
  • Parti di testo con contrasto insufficiente
  • Tabelle senza intestazioni

Il feedback per gli altri problemi di accessibilità mostra solo l’anteprima dei contenuti senza le evidenziazioni.

Ulteriori informazioni sulle anteprime


Video di YouTube

Come si comporta Ally con i video di YouTube?

Ally verifica che i video di YouTubeTM siano provvisti di sottotitoli e inserisce queste informazioni nei report di accessibilità. I sottotitoli generati automaticamente da YouTube non sono considerati validi. I video di YouTube con i sottotitoli generati automaticamente vengono contrassegnati come “senza sottotitoli” nel report dell’istituto.

Ally analizza sia i video di YouTube incorporati sia i link ai video di YouTube.

All’interno del report, la colonna “HTML: Nel contenuto HTML sono presenti video senza sottotitoli” mostra il numero di contenuti HTML e file in cui sono presenti video di YouTube senza sottotitoli. Nel report dell’istituto esportato, il nome della colonna è HtmlCaption:2.

Al momento non sono presenti feedback o formati alternativi per i video.